Immersione

Faccio una piccola anticipazione su una nanostoria nuova (sarà di un paio di tavole, credo, e non avrà questo titolo).
Come per il pagliaccio equilibrista, mi serve di verifica: ci metto o no
il colore? Aggiunge qualcosa?


9 commenti:

blatero ha detto...

ho dato un 'occhio alle due ipotesi. Come ben sai non ho alcuna competenza in materia ...vabeh...comunque... accostando le due versioni (con o senza colore) mi sembra che nella versione colorata si noti di più la profondità e si riconoscano meglio i diversi piani su cui si muovono i diversi soggetti (in particolare nella seconda immagine).

Non so dove ci porterà questa nanostoria ma ti confesso che sono molto curioso.
Mi piace tantissimo "Il perdono" ed in particolare la sua "terza puntata": intima, onirica e molto intensa.
Rimango in attesa!! ;-P
...intanto...
..buona continuazione
ciao
alberto

petpet ha detto...

a me piace molto quella con il colore, me dà un'impressione più morbida, quella in bianco e nero è più irreale, tipo sogno ... un po' ansioso...

e dove arriva la donna??

baci!

paola

Betta ha detto...

Uuuh, che bello! Grazie! Anch'io sono orientata verso il colore, e allora intanto aggiungo i vostri due voti e mi segno: "profondità e morbidezza". Ma mi affascina anche la sensazione di Paola, sul bianco e nero "onirico e ansioso"... bisognerà vedere la storia nell'insieme. Ci vorrà un po' di pazienza, temo, ma il seguito arriva.
Grazie tesori!

Alessandro Susin ha detto...

Nel bn distinguo meglio le figure, soprattutto la sagoma della sirena nell'illustrazione in alto.

Con il colore le vedo più commerciali (nel senso di adatte ad essere pubblicate), un poco bidimensionali e meno poetiche.

Ovviamente preferisco il bn, più suggestivo :)

Ale

bonaska ha detto...

Sono venuto qui a curiosare dopo la il tuo esordio su Scuola di Fumetto. Mi piace il tuo modo di disegnare e di raccontare storie molto personale!
Quell'immagine del sub che scende negli abissi è bellissima, soprattutto quella a colori, perchè da la reale sensazione di profondità marina.
ciao
bonaska

Betta ha detto...

Qua il dibattito si anima! Bene bene!
Grazie per i suggerimenti.

a Alessandro: ma come ti è venuto in mente di dire che la sagoma è quella di una sirena? Eh?!... mmmh... un giorno capirai... ;-)

a Bonaska: ciao, benvenuto!

Alessandro Susin ha detto...

non sono mai stato bravo in matematica; nell'illustrazione con la figura di profilo ho visto che il contrasto b/n disegnava la coda di una sirena e il file si chiama sir1, così ho fatto 2+2. Ma come dicevo non sono mai stato bravo in matematica ;-)
Capirò...
Ale

Beppe Casales ha detto...

io mi limito a dire che la donna con il colore attorno sembra più figa.

Davide Sabbadin ha detto...

BN!!!